Chat DwChatta
Vai ai contenuti

L'Impero Della Chat Il Sole

DwChatta
Pubblicato da David in Storie di Chat · 21 Settembre 2020
Tags: chatilsolechatadminchatmoderatore
  
Chi è L'admin di una chat?

E' il “super boss” di un luogo virtuale che di fama e gloria ne da ben poca, direi nessuna.

Fin dalle prime chat, essere l'admin, il moderatore o l'op (se si parla di IRC) faceva “figo”, lui/lei che avevano uno status privilegiato, erano i capi “amati e stimati” fino a che il lamer o il troll esperto, non li metteva in seria crisi.
Oggi le guerre su IRC sono solo un ricordo dei veterani, lo status è ricercato maggiormente da chi spera in una posizione privilegiata per abbordare o essere idolatrata.
Un esempio dei tempi che cambiano sono gli admin che in verità in chat partecipano poco; conta che vi sia tanto traffico, domanda ed offerta che porti un numero maggiore di persone nelle room, l'aministratore è solo la figura che, in base alla popolarità e successo del servizio, ha centrato l'obiettivo.
In molti casi neanche compare un nome o un nick, la società che offre il servizio delega qualche fidato utente a fare da moderatore (ovviamente gratis), ma nessuna figura ufficiale è di fatto responsabile o coordinatore.
Meglio così, visto che in altri casi chi si proclama admin o founder, lo fa su servizi terzi e free, più per gonfiare il proprio ego e vuoto umano, e non certo perchè vuole dare qualcosa ad altri.
Ci sono chat dove l'admin è famoso perchè ci prova con qualsiasi donna, altre dove è solo “l'ostaggio” di due tre “pantere” che con modi da padrona/schiavo hanno monopolizzato e dominano la stanza.
Andando maggiormente le chat per incontri e sesso, si può intuire che qui amministratori e moderatori al massimo bloccano richieste troppo volgari o le botnet che spammano a loro volta altri servizi del peccato a tutto pixel.

Infine si può incappare come il sottoscritto, nell' amministratore che non solo è convinto di essere il migliore, ma che qualunque servizio lui copi, in verità non è degno di essere quanto il suo...

Chat IL Sole L'Impero del Controsenso

Potrei intitolare questa (ahimè vera e triste) storia, L' Impero Del Sole, che nulla ha a che vedere con lo splendido film di Spielberg, in comune vi è solo il Sole come simbolo, stella, nome, nulla più.
La esiste, anzi esistono, realmente e sono talmente simili che solo frequentandole si possono capire le differenze. Differenze che oltretutto trovano risposta in chi non solo capisce la qualità di quanto offerto, ma ne coglie anche la differente finalità.
C'è il sole che è parte di un piccolo ma storico network (questo), l'altra che ha avuto la fortuna di raccogliere molta dell'utenza allontanata da altri servizi, e la scaltrezza di questo “admin” di piazzare comunque bene i propri siti su altervista, xoom, weebly o webnode sfruttando uno keywords stuffing ed un copia incolla dei contenuti altrui. Un bel simbolo del copyright sbattuto sul Sole da questo signore e la sua spalla, e la scelta non solo mia, alla fine di lasciar correre pur di non alimentare l'insensato.
Sta tornando di moda mettere un po' ovunque parole come “chat seria” in ogni dove, con modi iniziali cordiali ed educati che non sono seguiti da altrettante intenzioni, esattamente come capita nella vita di tutti i giorni. Il caso della Chat Il Sole è emblematico per me proprio per questo, da una parte c'è quel sito da me creato per lo storico bot Sole, dall'altra la chat di queste persone che come un clan, dettano legge tra  i loro pochi utenti scimmiottando chi le chat, bene o male che uno le voglia vedere, le offre da tempo con un senso ed una finalità meno becera.
Risulta quasi meno “scabrosa” la chat erotica con richieste esplicite, da queste che con la maschera dell'umanità, dell'animo buono, la purezza del sole e l'angolino protetto per chi è solo, da anni creano sudditanza basata su un profondo vuoto di veri valori.

chat seria il sole

Nemici ne ho avulti molti in oltre 20 anni di chat, un prezzo che va messo in conto se, sempre volutamente, si vuole andare controcorrente seguendo la strada che si sente di percorrere, dall'altra la concorrenza c'è anche nel virtuale ed è spietata (nettamente anche più vigliacca) quanto nel reale. Che una società o un admin vogliano primeggiare sulle altre chatroom è naturale, altrettanto che per farlo possano offrire quanto tu o altri non accettereste mai, o vedendo meglio quanto tu proponi, ma “punire” chi tende una mano e smaschera le false finalità fa sconfinare la situazione un po' nel grottesco.
Fanno tenerezza quando accedono a #DreamsWorld e chiedono ma - “ ma questa chat è il sole originale?” - e poi dopo pochi secondi si rispondono da soli - “no io cercavo l'altra” - chiudendo per poi tornare dopo tot tempo con la stessa scenetta.
Se non richiedesse tempo che non ho, metterei una risposta al bot che da a loro proprio quel sito e chat, in modo capiscano che l'originalità non è nel nome o nelle grafiche, ma quello in cui uno si identifica.
Le tante persone sole che vagano nella rete, non si pongono certo quale sia uno o l'altro servizio, ne chi per primo ha fondato la chat seria o la chat gratis, ma se c'è gente in quelle stanze e se riesce a trovare quello per cui è entrato/a.

Per sfottermi uno scrisse:
con tutto il tempo che hai queste chat dovresti essere Facebook oggi
Non mi diede il tempo di rispondergli che io non ho dietro a questo servizio società pubblicitarie, banche ed altro per finanziare il rispetto, l'educazione, il rapportarsi tra persone senza guardare unicamente chi ha il pisellino e chi la farfallina, ma soprattutto che più che giocare all'admin, ho sempre sperato che poche ma differenziate persone, riuscissero ad avere uno spazio pulito in cui avere un contatto disteso e sereno per poi passare a frequentazioni reali!
Mentre fa comodo fidelizzare e tenere a se tutte le sere tizia e caio in chat, a me spiace se sempre queste persone passano ogni benedetto giorno saltando da una chat all'altra, invece di creare situazioni ed amicizie reali.
Il Sole in una chat non può scaldare ne dare la gioia di chi lo vive camminando e chiacchierando a voce con nuovi amici.
Ripeto, meglio il dating finalizzato alla coppia, almeno loro si incontreranno realmente, ma essere "il capo" di nickname che mutano rigenerandosi senza mai investire nulla nell'altro, è un ruolo che cedo senza il minimo ripensamento.
L'egoismo come l'avidità sono talmente presenti e marcati nella vita lavorativa e sociale, che almeno il virtuale si sperava aiutasse chi era davvero diverso.

Alla prossima

(David D)



comments powered by Disqus
Torna ai contenuti